Credit: Nasa Idee

Nella notte tra il 27 e il 28 luglio 2018 ci sarà l’eclissi di Luna più spettacolare del secolo. Durerà 103 minuti e sarà visibile da tutta Italia, insieme al luminosissimo pianeta Marte.

Come spiega la Nasa, nel corso del XXI secolo si verificheranno più di 200 eclissi lunari, ma quella a cui assisteremo quest’anno ha caratteristiche davvero uniche. Grazie all’allineamento tra Sole, Terra e Luna sarà un’eclissi totale. Inoltre la Luna si troverà vicina all’apogeo, la massima distanza dalla Terra, pari a circa 400mila chilometri. Questo significa che il nostro satellite si muoverà più lentamente in quel tratto di orbita, rimanendo più a lungo nel cono d’ombra terrestre: con una durata di 103 minuti, sarà l’eclissi più lunga del secolo.

A rendere ancora più speciale la notte del 27 luglio sarà il pianeta Marte. Rispetto alla Terra si troverà nella posizione opposta al Sole (la cosiddetta “grande opposizione”) e brillerà molto più luminoso del solito nel cielo, dove sarà visibile a occhio nudo.

Condizioni meteo permettendo, l’eclissi di Luna sarà visibile da tutta Italia. L’eclissi può essere osservata a occhio nudo da qualsiasi luogo, naturalmente più buio possibile. Il fenomeno inizierà intorno alle 21, al sorgere della Luna, per raggiungere la fase di totalità tra le 21.30 e le 23.13. Il culmine dell’eclissi, il momento più suggestivo, è previsto per le 22.22.

Gli eventi in Italia per la notte della Luna Rossa

In tutta Italia ci sono eventi e manifestazioni dedicate all’eclissi di Luna. Se vicino a voi è presente un osservatorio astronomico o un’associazione di astrofili contattateli: sicuramente organizzeranno qualcosa per la notte del 27 luglio, mettendo a disposizione i propri telescopi per apprezzare al massimo lo spettacolo celeste dell’eclissi e degli altri pianeti visibili nella notte.

L’INAF, Istituto nazionale di astrofisica, propone una serie di iniziative presso le proprie sedi. Da nord a sud, ci sono appuntamenti negli osservatori di Padova, Bologna, Ozzano Emilia, Monte Porzio Catone (Roma), Capodimonte (Napoli), Palermo, Catania, Acireale (Catania), Scicli (Ragusa) e Silius (Cagliari).
Trovate tutte le informazioni sul sito dell’INAF, nel bell’articolo di Antonio de Blasi. L’INAF ha inoltre lanciato una pagina Tumblr dove tutti gli appassionati possono condividere foto, video o disegni dedicati all’eclissi.

 

Sul sito ufficiale degli astrofili italiani trovate tutte le iniziative proposte dalle associazioni locali per la notte della Luna Rossa: da Andria a Vigevano, da Siracusa a Verona, passando per Arezzo, Roma e Piombino.

A Roma potrete osservare l’eclissi nel suggestivo contesto del Parco archeologico del Colosseo, grazie alla serata organizzata dal Parco archeologico e dal Virtual Telescope Project. Tutte le informazioni all’indirizzo www.virtualtelescope.net.

A Milano telescopi puntati ai Giardini Indro Montanelli per la serata osservativa organizzata da LOfficina del Planetario in collaborazione con il Circolo Astrofili di Milano e Auriga.

Buona notte della Luna Rossa!

Immagine: ©NASA

Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2018


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *